Il babywearing permette di creare forti legami tra i genitori e i loro figli, ma è anche una bellissima esperienza che mette in contatto le persone, i gruppi, le comunità.

La Settimana Europea del Portare nasce proprio con questo intento: festeggiare il Portare in tutta l’Europa!

Quest’anno la si celebra dal 7 al 13 Maggio 2018, con il tema “Carrying connects” (portare unisce) e anche io ho pensato a tante iniziative in collaborazione con le mie colleghe 🙂

Ma “Carrying connects” non è solo lo slogan della European Babywearing Week 2018 (EBW). Carrying connects è anche una bellissima fascia tessuta apposta per l’occasione da Didymos – Das Babytragetuch.

Il suo design è stato curato da Simoni Gruber, di Wrap Kiss Carry, in stretta collaborazione con il gruppo di lavoro EBW che ha collaborato dietro le quinte dell’iniziativa.

Come nasce la fascia Carrying Connects

Come dicevo, dietro le quinte della EBW c’è un team composto da persone provenienti da tutta l’Europa. Anche quest’anno si è adoperato senza sosta, affinché la Settimana Europea del Portare potesse essere un evento di successo, creando risorse online, connessioni, attività, convenzioni e… una fascia portabebè dedicata!

Nella task force c’è anche Simoni Gruber, la designer che ha ideato la fascia.

Simoni è tedesco-cipriota e vive ad Atene. Ha studiato belle arti e lavora come tatuatrice e pittrice. Ha una bimba, nata nel 2015, grazie alla quale si è poi avvicinata al babywearing. Nel tempo Simoni si è talmente appassionata a questo mondo che ha deciso di diventare consulente presso la DieTrageschule®️ Munich e ha creato Wrap Kiss Carry!

Tornando alla fascia…

Una volta discusso e deciso il tema di quest’anno nel gruppo di lavoro EBW, si è parlato anche di come poter descrivere graficamente al meglio la connessione, l’unione e il portare.
Simoni ha deciso di ispirarsi all’arte popolare europea e ha cercato di creare un’immagine decorativa che fosse familiare, ma che raccontasse anche una storia.
Ha pensato di mettere insieme diverse figure di adulti, portatori e bambini portati mentre si tengono per mano. Con queste figure ha creato dei cerchi di persone, che formano a loro volta dei fiori. L’intento è stato quello di rappresentare l’unione delle comunità di babywearing e i magnifici collegamenti che si riescono a realizzare grazie a questa pratica.

Il design è stato poi perfezionato dai membri del comitato EBW…e poi DIDYMOS – Das Babytragetuch ha fatto il resto .

La fascia è stata tessuta in cotone biologico al 100%, in un’armoniosa combinazione di blu notte e giallo pastello, con coloranti privi di sostanze nocive (Didymos su questo è davvero una garanzia), con grammatura media (210 g / m²).

Testata per alcune settimane da diverse famiglie, chi l’ha provata dice che Carrying connects è una fascia morbida, facile da legare ma supportiva e poco ingombrante. E’ utilizzabile fin dalla nascita, ha gli orli diversi e può essere lavata fino a 60 ° C con ciclo e centrifuga delicati.

 

Se ti piace, puoi acquistarla direttamente sul sito di Didymos, che ha scelto di devolvere parte dei proventi a Medici Senza Frontiere (per ogni supporto “Carrying Connects” (fascia, DidyTai, DidyKlick, DidyPad etc) che verrà venduto, Didymos donerà 5€ ).

Quale migliore occasione per fare nuovi acquisti?!

“Portare unisce” oltre ogni confine e la fascia carrying connects ne rimarrà a testimonianza!

Pin It on Pinterest

Share This